• Pubblicata il:
  • Autore: Stefano
  • Categoria: Racconti orge
  • Pubblicata il:
  • Autore: Stefano
  • Categoria: Racconti orge

Studio fotografico trasgressivo a Isernia -parte tre-



Sono sempre Stefano, il ragazzo di 28 anni di Isernia a casa da un uomo, in cantina per la precauzione e sto sfogliando il suo album di fotografie personali.
"Gira pagina, vai avanti".
Girai pagina e la foto che vidi era fantastica e molto trasgressiva al tempo stesso.
Nella foto si poteva vedere quella straordinaria donna di sua moglie, completamente nuda, nel loro salotto illuminato solo da tantissime candele, chinata in avanti sulla scrivania, lui era seduto sopra e le teneva la mano sulla testa mentre lei gli succhiava il cazzo e dietro di lei c' era una trans bellissima, completamente nuda che scopava sua moglie.
"WoW.
"Ti piace?"
"La foto è meravigliosa, ma la situazione lo è ancora molto di più."
"Mi fa piacere...se vuoi puoi continuare a guardare."
Erano tutte foto molto sexy e dopo un paio di pagine il set fotografico cambio.
Sempre in casa sua con un' altra scenografia da studio fotografico, il salotto era stato adornato ovunque da petali di rosa.
Lui e sua moglie erano entrambi a pecorina sul tappeto, uno davanti all'altro e c'erano due uomini dietro di loro che li scopavano mentre loro si baciavano con le lingue fuori dalla bocca.
"Beh... diciamo che hai unito l' utile al dilettevole".
"Ahahahahahah" scoppiò a ridere.
"Mi avevi detto che tua moglie non sa niente, ma non credo che non sappia proprio niente".
"Intendevo che sa che ho questo album, ma non sa che l'ho mostrato qualche volta a qualche intimo amico".
"Ah, ok, compreso."
"Ti piaccio le donne? gli uomini? le trans? le trav? le mistress?"
"Diciamo che la mia esperienza per ora si è basata sulla mia ragazza..e tu?"
"Io credo nel piacere, nel godimento e in tutto quello che può portare a provarlo e farlo provare ovviamente".
"Si, capisco perfettamente il tuo pensiero".
"Continua pure a vedere le foto se ti piacciono".
Sfoglia quel bellissimo album trasgressivo con molta calma, soffermandomi su ogni foto che osservavo e commentandola insieme a lui.
In quel momento ricevette una telefonata sul cellulare... era sua moglie che lo chiamava direttamente dal supermercato, lo sentii solamente dire:
"Sì... siamo ancora qui...ok, se vuoi glielo chiedo molto volentieri".
Mi guardo e disse:
"Mia moglie chiede se vuoi rimanere a cena da noi"
"Ah... va bene...grazie, molto gentili".

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!