Tradimento e rincocigliazione - Ferrara Trasgressiva

Tradimento e rincocigliazione - Ferrara Trasgressiva

Sono Alessia una ragazza di Napoli! Sono stata selezionata per una campagna pubblicitaria e non vedevo l'ora di festeggiare con il mio boy, così decisi di fargli una sorpresa e mi sono diretta verso casa sua.
Abita in una bellissima casa con vista mare e retro giardino. Quando sono arrivata la porta era aperta, lo chiamavo ma non rispondeva poi mentre giravo lo sentivo parlare anìmatamente in giadino con qualcuno, era la sua ex, ero già furiosa ma senza farmi sentire origliavo la loro conversazione.
Rimasi colpita da una frase di lei "Lo so che non puoi stare senza di me se no non saresti venuto a letto con me in questa settimana", dopo quella frase scappai via da quella casa senza accorgermi che avevo perso il mio bracialetto. Lui non si era accorto di niente.
Alla sera provava a chiamarmi ma non gli rispondevo, ero a casa in lacrime perchè dopo tanta sfortuna avevo iniziato a fidarmi di qualcuno e lui mi ha tradita in tutti i sensi.
Non volevo più vederlo e sentirlo. Lui non capiva il mio comportamento e comincio a fare mille domande ai miei amici ma io non mi ero confidata con nessuno.
Solamente qualche giorno dopo lui trovò il mio bracialetto in casa e da lì cominciò ad avere qualche sospetto sul mio allontanamento.
Mi venne a cercare a casa e sul posto di lavoro, io ero diventata ghiaccio, gli raccontai che dovevo pensare alla mia famiglia e che non avevo tempo per lui.
Neanche in quel momento mi raccontò la verità, aspettava solo che fossi io a parlare, che fossi io a sputargli in faccia che lo avevo scoperto e allora lo accontentai e vedendo la mia rabbia, con la coda tra le gambe mi chiese scusa, ma in me c'era solo ghiaccio.
Mi portò un piccolo bouquet di rose a casa come se quello bastasse per farsi perdonare ma davanti ai suoi occhi lo buttai a terra e lo pestai come se gli stessi pestando i suoi maroni, lo spinsi indietro per chiudere la porta.
Il giorno dopo si era messo d'accordo con Olivia una mia amica trans per farmi una sorpresa, lei mi portò in un pub, lui si mise anche in contatto con un cantante della città che a me piace molto per farmi una piccola serenata.
Il cantane cominciò a cantare e poi all'improvviso entra lui con tantissimi palloncini a forma di cuore, mi prese a ballare e mi disse " Per me esisti solo tu e nessun'altra, voglio solo te", così lo perdonai e rientrai a casa con lui, neanche il tempo di chiudere la porta che mi aveva già presa tra le sue braccia, mi sollevò, aprii le gambe e le avvinghiai a lui, mi appoggiò al muro e comincio a spogliarmi, misi le braccia attorno al suo collo e mi stese sul letto, facemmo sesso tutta la notte in tutte le posizioni

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI